.
Annunci online

Buon-Vento
Pensieri in fuga


Voci nel vento


28 dicembre 2009

Walk the fleet road

A winter wind blows, in from the north, 
Scratches your spine, cold like the forth. 
But you're a long way from home, 
Through the dark we tiptoe, 
The hospital looms, as we walk fleet road. 

Hold your tongue, 
Swallow your venom, 
You're too young, 
Hold your tongue. 

No push and no shove, 
Spit your verbal mace, 
Hate can turn to love not this for this human race, 
Ohhhh 

Hold your tongue, 
Swallow your venom, 
You're too young, 
Hold your tongue. 

Hold your tongue, (my heart...) 
Swallow your venom, (will explode) 
You're too young, (as we walk...) 
Hold your tongue. (...the fleet road) 




permalink | inviato da Buon-Vento il 28/12/2009 alle 20:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


27 dicembre 2008

Love Spirals Downwards - Tear Love From My Mind

Every word you trusted, did i lie to you?
Am i the one to destroy everything?
I the one you place your faith in?

Tear me down
Tear me down
Tear love from my mind

Tear through the lies that mask my eyes, that deceive me
Tear through the hungry ghost that lingers to feed on me.

Empty me
Empty me

Every word you trusted now i question.
Every word I understood now disobeys.

How can i leave when you love me?
How can i leave when everything is so clear?




permalink | inviato da Buon-Vento il 27/12/2008 alle 0:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


16 ottobre 2008

Infinite possibilità - La Crus

Lascio le finestre tutto il giorno spalancate l’aria è fresca qualche cosa mi farà sembra tutto facile la sera quando devo addormentarmi la mattina poi chissà soltanto il sogno ti da infinite possibilità ancora un attimo e poi ci risvegliamo proprio dentro noi.

Lascia pulite le stanze che ci voglio dormire ancora vedo nel vetro le stelle cadere ogni ora anche senza di te lasciamoci senza parlare non ti accorgi che è tutto perduto? Se chiudo gli occhi il tuo sangue si gela all’istante vedo il ghiaccio che cola dentro la tua bocca ancora dentro la tua bocca ancora...
 
Seguo le mie inclinazioni e guardo troppo gli alberi d’inverno sono stupido, lo so sembra di restare un po’ più a galla se affoghiamo i dispiaceri dentro un po’ di oscurità...
 
E' come avere magia e non saperla fare andare via il mondo gira con me sorrido senza chiedermi il perché. Lascia pulite le stanze che ci voglio dormire ancora vedo nel vetro le stelle cadere ogni ora anche senza di te lasciamoci senza parlare non ti accorgi che è tutto perduto? Se chiudo gli occhi il tuo sangue si gela all’istante vedo il ghiaccio che cola dentro la tua bocca ancora dentro la tua bocca ancora sai, per quanto bello sia soffrire di un idea di te che non c’è più è controproducente e come piangere per niente eppure questa è la poesia, ha ragione la città che fa rumore e dà la voglia di andar via è come avere dentro una marea che sale contro è come un onda nera che trasforma tutto in sera lascia pulite le stanze che ci voglio dormire ancora vedo nel vetro le stelle cadere ogni ora anche senza di te, di te lasciamoci senza parlare non ti accorgi che è tutto perduto? Se chiudo gli occhi il tuo sangue si gela all’istante vedo il ghiaccio che cola dentro la tua bocca ancora dentro la tua bocca ancora




permalink | inviato da Buon-Vento il 16/10/2008 alle 21:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


23 settembre 2008

No words - Clan of Xymox

Ultralight
its cool to be fun
it's cool to be fun
it's cool to be fun
the words thats plain
no words in my mouth
no words in my mind
but it ?
say it all
and the words
they find it all
i saw how you
looked at me
i saw how you
danced with her
i saw how you
looked at me
i saw how you
danced with her
i saw before
i saw before
right now
i guess you
i saw before
i saw before that time
but just ? said it all
and the words
we find ?
i saw how you
looked at me
i saw how you
danced with her
i saw how you
looked at me
i saw how you
danced with her
i saw before
i saw before
right now
i guess you
i saw before




permalink | inviato da Buon-Vento il 23/9/2008 alle 12:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 aprile 2008

Mamma Roma (addio) - Remo Remotti



A Roma salutavo gli amici. Dove vai? Vado in Perù. Ma che sei matto?
Me ne andavo da quella Roma puttanona, borghese, fascistoide, da quella Roma del "volemose bene e annamo avanti", da quella Roma delle pizzerie, delle latterie, dei "Sali e Tabacchi", degli "Erbaggi e Frutta", quella Roma dei castagnacci, dei maritozzi con la panna, senza panna, dei mostaccioli e caramelle, dei supplì, dei lupini, delle mosciarelle…
Me ne andavo da quella Roma dei pizzicaroli, dei portieri, dei casini, delle approssimazioni, degli imbrogli, degli appuntamenti ai quali non si arriva mai puntuali, dei pagamenti che non vengono effettuati, quella Roma degli uffici postali e dell'anagrafe, quella Roma dei funzionari dei ministeri, degli impiegati, dei bancari, quella Roma dove le domande erano sempre già chiuse, dove ci voleva una raccomandazione…
Me ne andavo da quella Roma dei pisciatoi, dei vespasiani, delle fontanelle, degli ex-voto, della Circolare Destra, della Circolare Sinistra, del Vaticano, delle mille chiese, delle cattedrali fuori le mura, dentro le mura, quella Roma delle suore, dei frati, dei preti, dei gatti…
Me ne andavo da quella Roma degli attici con la vista, la Roma di piazza Bologna, dei Parioli, di via Veneto, di via Gregoriana, quella dannunziana, quella barocca, quella eterna, quella imperiale, quella vecchia, quella stravecchia, quella turistica, quella di giorno, quella di notte, quella dell'orchestrina a piazza Esedra, la Roma fascista di Piacentini…
Me ne andavo da quella Roma che ci invidiano tutti, la Roma caput mundi, del Colosseo, dei Fori Imperiali, di Piazza Venezia, dell'Altare della Patria, dell'Università di Roma, quella Roma sempre con il sole - estate e inverno - quella Roma che è meglio di Milano…
Me ne andavo da quella Roma dove la gente pisciava per le strade, quella Roma fetente, impiegatizia, dei mezzi litri, della coda alla vaccinara, quella Roma dei ricchi bottegai: quella Roma dei Gucci, dei Ianetti, dei Ventrella, dei Bulgari, dei Schostal, delle Sorelle Adamoli, di Carmignani, di Avenia, quella Roma dove non c'è lavoro, dove non c'è una lira, quella Roma del "core de Roma"…
Me ne andavo da quella Roma del Monte di Pietà, della Banca Commerciale Italiana, di Campo de' Fiori, di piazza Navona, di piazza Farnese, quella Roma dei "che c'hai una sigaretta?", "imprestami cento lire", quella Roma del Coni, del Concorso Ippico, quella Roma del Foro che portava e porta ancora il nome di Mussolini, Me ne andavo da quella Roma di merda! Mamma Roma: Addio!




permalink | inviato da Buon-Vento il 28/4/2008 alle 18:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


10 aprile 2008

Lady - Ashram

You rise...
Flowers blooming in my memories,
Lady is charming me
As a night at sea...

It seems to fly,
Forever we'll dance in the white light...
Be my love,
And together we'll fall in the night...

Velvet kisses in my memories,
Lady is whispering
As a fragile dream...

It seems to die,
Forever we'll dance in the white light...
Be my love,
And together we'll fall in the night...




permalink | inviato da Buon-Vento il 10/4/2008 alle 22:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 gennaio 2008

This Ascension - August Rain

 Do you not know me
cross to bare, truth is sought
you cold have this
abandoning awe

When did it cease
I know solace used to come
breath it in deep
under this somber sun

Like enemies
all consumed, bitter thoughts
I called you an angel
you right, your not

I see him watching
Two minds over lust
he knows what the future brings
but it's written in the dust

I see him walking
into the sunrise
I try to reach out to him
take the fear from his eyes

Confide in me
is it real, it brings you there
empty caresses
go, see if I care

All about me
like a time that I forgot
you came to worship
you left a god

Melt into me
slip of time, fading cause
this place of lovers
this house of loss

I see him watching
Two minds ove lust
he knows what the future brings
but it's written in the dust

I see him walking
into the sunrise
I try to reach out to him
take the fear from his eyes.




permalink | inviato da Buon-Vento il 22/1/2008 alle 22:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 gennaio 2008

Telepathy - Emiliana Torrini

 

Think of me very scientifically
Share your thoughts with me
Send them over land and sea

They seep through walls
Echo down a banding toss
Let me see your joy and fear

How can it be we never see
What we have until it's gone
Why you seem so, we never know
What we have until it's gone

The more I try, all the faster you'll slip by
So vaporize
Slide to me like liquid ice
I can see into your eyes

Why you seem so, we never know
What we have until it's gone
Until we bore we never learn
What we have until it's gone

Scientifically
Scientifically

I can see into your eyes
Deepest blue of winter skies

Why you seem so, we never know
What we have until it's gone
Until we bare we never learn
What we have until it's gone




permalink | inviato da Buon-Vento il 14/1/2008 alle 0:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


12 gennaio 2008

Triathlon - Cristina Donà

So che un braccio dopo l’altro
porterò a destinazione
questo corpo calpestato
dalle tue rigide mancanze.
Ho attraversato giorni da diluvio universale,
ora so scivolare sull’acqua...è una questione orizzontale.

Scivolerò sui tuoi rimpianti
mai pianti con me.
Scivolerò, ma il tuo amore dov’ era?

Tengo al minimo il battito,
controllo che il respiro non ceda.
Tengo al minimo il battito,
controllo che il respiro mi segua.

La ruota davanti m’implora di non insistere con la pressione.
Il cuore sul manubrio
sembra pronto a decollare.
Hai trasformato pianure in salite devastanti,
ora tornerò a sognare coi miei occhi scintillanti.

Aumento la distanza, il vantaggio su di te
e non aspetto che qualcun altro provveda.

Tengo al minimo il battito,
controllo che il respiro non ceda.
Tengo al minimo il battito,
controllo che il respiro mi segua.

I piedi toccano terra, comincerà la resurrezione.
E’ l’ultima parte di fuga, vedo la polvere che si solleva.
Fuori da un passato confuso con dentro l’alibi di una visione,
continuerò la corsa, ma non sono più preda.

Tengo al minimo il battito,
controllo che il respiro non ceda.
Tengo al minimo il battito,
controllo che il respiro mi segua




permalink | inviato da Buon-Vento il 12/1/2008 alle 21:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


10 gennaio 2008

Canzone Sensuale - Marlene Kuntz

 

Oggi vedo te in tutte le cose...
vedo solo te,
proprio come se ogni cosa
avesse tutte le tue qualità.

E sento solo te
nella vita che bisbiglia in superficie:
ovunque intorno a me
scorre come acqua la tua nitidezza.

E anche se non sei qui
adoro stringerti,
scioglierti i capelli,
baciarti e sorridere.
Lievità celeste
e azzurra complicità:
quando io ti abbraccio vedo la vita in blu,
e questo è ciò che la tua bellezza mi dà.

E assaporo te
mentre mordo un frutto e poi una liquirizia:
il tuo gusto è
ciò che rende amabile la loro essenza.

Odoro l'aria
e mi sembra svanire dietro la tua scia:
è incantevole
come i tuoi profumi pervadono la via!

E anche se non sei qui
adoro stringerti,
scioglierti i capelli,
baciarti e sorridere;
scendere ai tuoi piedi
e piano tornare su,
soffermandomi ovunque.
Giungere ai tuoi occhi
e percepirne il calore,
odorando e guardando,
gustando e ascoltando...

Bella come il mare che ami,
è per te
che oggi
la vita
è in blu.




permalink | inviato da Buon-Vento il 10/1/2008 alle 20:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Voci nel vento
Storie
Citazioni
Riflessioni
Frammenti
Complicazione delle cose semplici
Tennis
La frase del giorno
Fotografie
L'oroscopo di internazionale.it
AmICici
Momenti di stage

VAI A VEDERE

Tennis.it

Articoli miei e info
Apcom
Turismo & Attualità
Chronica
Roma Motor Web
Racing World

Sport & Musica
David Ferrer
Tim Henman
Atp, il sito ufficiale
Roger Federer
Nautisail - Corsi di vela in Sardegna!
Coppa America, il sito ufficiale
Passione Ferrari

I miei blogger preferiti
La mia stella! Fausta :)
Azzurro Mucca
Il blog di Valemare
Tian Song, blog dall'altra parte del mondo
Nuvole Barocche
Il blog di After
Frammenti della piccola Amelie
Il blog di Daniela
Il blog di Chiara
Il blog di Antonio
Suibhne
Il blog di Alberto, fratello di sangue azzrurro!
La chica de bolsillo
Le nuvole di Elena
Il sito di Vittorio
Il sito di Gianluca
Il faro di Han
Pace e Amore
Aotearoa
Fabrizio, libero pensatore...
Gioia, la mia bassista preferita, Dark e non solo:P
Il sito di Luca
Boston George
Kassovitz
la dolce alex
Skizzi di mare...skizzi di vita ;)
Diana la mia Cuginetta :P
Il blog di Sergio
Il blog di Peppe
Martino e il suo amore...il cinema!
Supermax
Castenaso, amico di mio fratello Alberto 'o bassista!
Tech'n roll...Enzo on line!
Stati di agitazione, riflessioni & musica
Andrea di due, passione di giallo!
Modern life is.... Rubbish!
Crepax!!


Io sono fra quelli che affondano nell'onda
pronti a correre rischi temibili,
per afferrare una stella o un sole di mare,
sentire la gioia di essere vivi.
(Francisco Coloane)




Può forse una distanza materiale separarci
davvero dagli amici? Se desideri essere accanto
a qualcuno che ami, non ci sei forse già?
(Richard Bach)





La mia anima è fatta di ritmo e armonia;
nel mio essere tutto è musica e canto,
dal tristissimo requiem delle lacrime
alla melodia trionfale dell'allegria
(Poema latinoamericano)




Forse canterò jazz avanguardistico
cool-tribale-etnico sezione pop-romantica
oppure no
O forse inventerò la coca cola plastica
la musica cubista la pittura acrobatica
la neve colorata la cenere bagnata
un sole raffreddato la pioggia essiccata
un maltempo che ride e si diverte
un maestrale che corre alla rovescia
un maltempo che ride e si diverte
una maglietta portata alla rovescia


(Patrizia Laquidara - Oppure no)




Passo le notti nero cristallo
a sceglier le carte che giocherei
a maledire certe domande
che forse era meglio non farsi
mai
(Afterhours - Voglio una pelle splendida
)



Il viaggio provoca l'incontro
con l'altro e sarà sempre un
modo per andare incontro
a noi stessi
(Luis Sepulveda)




L’essenziale è sopravvivere
a qualunque condizione,
in piena facoltà d’intendere,
farò fronte all’impegno.
Adesso il vento è favorevole,
mi accingo ad issare le vele…
(Carmen Consoli - L'Alleanza)



 

 

Sei il suono, le parole
di ogni certezza persa dentro il tuo odore.
Siamo gli ostaggi di un amore
che esplode ruvido
di istinto e sudore.
(Subsonica - L'odore)



Saranno stati scogli di carbone dolce
dentro il ferro liquefatto di una luna
che squagliò il suo quarto dentro un suo quarto
come un brivido mulatto
o un bianco volar via di cuori pescatori
acqua secca di un bel cielo astratto
chissà se c'erano satelliti o comete
in un'alba senza rughe
larghe nuvole di muffa e olio
appaiate come acciughe
o una vertigine di spiccioli di pesci
nella luce nera di lattughe
e io dal mare venni e amare mi stremò
perché infiammare il mare non si può
(Claudio Baglioni - Io dal mare)



 

 

 Creative Commons License

 

 Buon vento is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

 

Ovviamente questo blog non rappresenta una testata giornalistica
in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. non puo',
pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge
n. 62 del 7.03.2001. Inoltre le immagini inserite in questo blog
sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro
pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate
comunicarmelo e saranno subito rimosse.

 

 

Ultime Notizie

CERCA