.
Annunci online

Buon-Vento
Pensieri in fuga


Diario


28 gennaio 2013

Ritorni

Rimane sempre un rifugio questo angolo di cielo, qui dove nessuno mi può trovare, qui dove tutto è iniziato. Non dovevo dimostrare niente a nessuno, anzi forse a qualcuno si, ma erano altre note, quelle del cuore, che dovevano fluire.

Sono passati anni, dieci a dicembre, che questo blog esiste, tra alti e molti bassi, ma c'è la mia vita: quella che sono oggi, quella che non voglio dimenticare, quella di cui ho bisogno per vivere e continuare.

E al bando Facebook e Twitter, che ci stanno mangiando le esistenze: tutto è diventato troppo veloce e privo d'ispirazione, una guerra tra poveri, perché ci stanno levando tutto, anche le parole, perché tante e prive forse di un vero significato.

Qui è nata la mia storia e spero che ci sia sempre e se un giorno che il cannocchiale scomparirà spero di poter salvare i miei ricordi.

 




permalink | inviato da Buon-Vento il 28/1/2013 alle 23:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


2 settembre 2011

Ritorni

Sono ancora qui, anzi di nuovo qui. Pronta per un nuovo viaggio, alla scoperta di me stessa e voglio che queste pagine tornino a respirare, a farmi sentire viva.


Sei anni fa questo blog prendeva definitivamente la forma del libero sfogo, il mio angolo di rifugio. Oggi forse torna con una nuova veste, perché la bontà fine a se stessa non paga. Si perde in natura umana, si perde nei contatti, si perdono chance e opportunità.

Valentina has changed, Valentina is looking for something new. No more fears. She needs to change the beat, to improve, to grow in herself, because she has never been a little girl. People may trust it, but it was just a deep pain, translated in shyness and tears.

Je veux changer, tu ne me connais pas. Je suis un fleur et comme tous les fleurs j'ai besoin de beaucoup d'amour pour grandir, mais l'amour qui vient de moi meme. J'ai mon KA à grandir, la puissance creatif de mon coeur et de mon ame. Je suis une femme et tu le peux lire au bout de mes yeux.

Hay cosas que se comprenden cuando todo termina, cuando las paginas de la historia llegan al final. Hoy quiero terminar una historia muy larga, que ya ha hecho mucho dano. No quiero mas, no quiero mas ver en frente de mi una persona sin identidad. Hay que trabajar... mucho.. pero hay los suenos que siempre ayudan a encuentrar la fuerza que necesitamos dia despues dia.

Grazie per il bene, grazie per il male. Io nascerò di nuovo dalle mie spoglie.





permalink | inviato da Buon-Vento il 2/9/2011 alle 2:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


3 maggio 2010

You

Anytime, anywhere,  anything could be happen...
you will be for ever in my heart.

"And if the way I hold you, can't compare to his caress
No words of concilation will make me miss you less
My darling if this is goodbye, I just know I'm gonna cry
So run to him, before you start crying too

Oh, baby, it's so hard to do"




permalink | inviato da Buon-Vento il 3/5/2010 alle 0:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


2 aprile 2010

- ... -

Tutto maledettamente al contrario. La felicità è nelle piccole cose, ma quando non hai un minimo di soddisfazione da quello che fai... beh brucia. Ok essere felici per gli altri, ma quando tocca un po' anche a me? Non chiedo mica tanto, solo avere ciò che mi spetta (e qualcuno qui potrebbe dire... è tutto relativo, bah).




permalink | inviato da Buon-Vento il 2/4/2010 alle 7:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


9 gennaio 2010

Quale fuoco? Quale ritmo?

Strana notte, strana musica nell'aria, strani pensieri. Mete poco chiare quello è fuori di dubbio, ma la certezza di volere una forma... non una forma ai desideri, ma di capire quali sono le reali intenzioni dell'animo. Andare/rimanere, sport/turismo/politica internazionale/diritti umani. E io l'avvocato delle cause perse sono sempre in lotta per capire e comprendere. Non voglio lasciar scivolare altro tempo, il fatto è che fino a qualche tempo fa tutto sembrava così chiaro... ora invece è tutto molto denso e il fumo fa bruciare gli occhi .
Sono maledettamente vorace, in parole opere e sensazioni. Vorace in un tempo immobile... quando riuscirò a girare la chiave e far ardere il fuoco al giusto ritmo??




permalink | inviato da Buon-Vento il 9/1/2010 alle 0:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


15 dicembre 2009

Sei anni di cannocchio... e scorre una modernità liquida...

Il compleanno del blog è passato da ben due settimane, ma tra viaggi, miraggi e speranze come al solito son rimasta indietro. Fortuna queste pagine elettroniche sono sempre qua, anche se dopo gli anni ruggenti sembra che il circo intorno si stia... anzi a dir la verità si è già arrugginito. Tra Facebook e Social Network vari abbiamo perso il piacere di incontrarci su queste piccole piazze di paese, dove sono comunque nate belle e importanti amicizie. 
Sei anni e non sentirli... stavo preparando l'esame di giornalismo on line all'epoca e cercando di capire cosa fosse un blog ne ho aperto uno. Inizio un po' in sordina, poi le grandi annate del 2005 e 2006 (almeno a livello di scrittura), incontri, scontri e un certo livello di crescita.
Il vuoto che sento ora è dovuto, credo, al fatto che non abbiamo più tempo per fermarci... o almeno pensiamo di non averlo...  e ne perdiamo tantissimo facendolo scivolare tra le mani senza sapere più come siamo arrivati dove siamo arrivati.
Tutto sta diventando liquido...persone, emozioni, rapporti. Sono decisamente spaventata dai racconti del mondo intorno e da quello che vedo... ho come la sensazione che in pochi anni abbiamo perso tanto della nostra essenza di esseri "umani"... spero di ricredermi che sarebbe triste vedere il paradiso scendere piano piano verso l'inferno.





permalink | inviato da Buon-Vento il 15/12/2009 alle 23:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 novembre 2009

Trotterelando, pianificando, sognando

Quante cose da fare, quante cose da rimettere in sesto, quante cose da progettare. Una continua altalena, io cerco l'equilibrio ma non è facile da trovare. Nel frattempo non la smetto di girare, Londra - Javea - Londra, cercando di non scendere dalla giostra musicale. Tessere una trama è difficile, semplice sfilare i fili basta che salti un punto e tutto il lavoro è da rifare da capo. 
Nella mia testa volendo qualcosa di sensato c'è, il problema è vedere se poi l'idea lavora anche per gli altri... purtroppo miracoli non si fanno ma la tenacia è sempre dalla mia... cadi da cavallo, ti rialzi e galloppi ancora più forte.
L'unica cosa che non comprendo proprio è come negli anni stiamo peggiorando come esseri umani. Singolo e profitto vanno di pari passo, rinnegando secondo me quella che è la vera natura umana, tant'è che anche se nessuno l'ammette siamo sempre più tristi e cerchiamo di nasconderlo offrendo parti di noi da mangiare alla società per 15' di notorietà.
E' una sensazione mia ovvio, ma leggendo tante pagine e sentendo tante storie tutti ci lamentiamo ma nessuno ha il coraggio di guardare la realtà.
Siamo abituati a dire 'non è colpa mia', invece cavolo siamo responsabili anche se cade una goccia di troppo dal lavandino del bagno. Chissà se qualcuno si chiede se quella cavolo di goccia poteva essere risparmiata in qualche modo... come qualche dolore o qualche pensiero.
Non riesco ad abituarmi a questo mondo che appare come un teatro in cui sollevare le maschere è impossibile.
C'è qualcuno pronto a sollevare la tenda da dietro la finestra?




"The Never-Ending Why" 

The atom will implode
The fragile kingdom fall
The tremor becomes a quake
There's a body in the lake

And as the two of us rebel
Damn you all to hell
I wonder if that's all there is

Time will help you through
But it doesn't have the time
To give you all the answers to the never-ending why

The sound of silence grows
As spiders kissing fly
And the tumor becomes a rhyme
But the kids are doing fine

And as the two of us rebel
And damn you all to hell
I wonder if that's all there is

Time will help you through
But it doesn't have the time
To give you all the answers to the never-ending why

- Placebo -




permalink | inviato da Buon-Vento il 30/11/2009 alle 23:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


16 novembre 2009

Lentamente muore - Pablo Neruda

Lentamente muore 
chi diventa schiavo dell'abitudine, 
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle "i" 
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle 
che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno 
di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.
Lentamente muore 
chi non capovolge il tavolo,
chi e' infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza 
per l'incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette
almeno una volta nella vita
di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.
Muore lentamente 
chi distrugge l'amor proprio, 
chi non si lascia aiutare; 
chi passa i giorni a lamentarsi 
della propria sfortuna o
della pioggia incessante.

Lentamente muore 
chi abbandona un progetto 
prima di iniziarlo,
chi non fa domande 
sugli argomenti che non conosce, 
chi non risponde 
quando gli chiedono 
qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi, 
ricordando sempre che essere vivo 
richiede uno sforzo 
di gran lunga maggiore 
del semplice fatto di respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà 
al raggiungimento 
di una splendida felicita'.




permalink | inviato da Buon-Vento il 16/11/2009 alle 21:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


7 novembre 2009

Novembre e il sole

Tre giorni di pioggia, oggi è sabato e il sole finalmente splende e riscalda con quella piacevolezza che solo le ottobrate (anche se siamo a Novembre) romane sanno dare. Siamo sempre per il lato positivo della faccenda, ci si ingegna per trovare una nuova dimensione in un vecchio contesto, che però potrebbe generare nuove sfide. La mia balla sulle onde, non del mare come qualcuno potrebbe pensare, ma quelle tramite cui passa la comunicazione. 
Equilibrio sul filo perché in ballo c'è "il tutto possibile" e "il niente", proprio nello stesso piatto. 
Questo sole però lo vogliamo prendere di buon auspicio. Le mie batterie sono ancora un po' scariche... tanti sogni all'orizzonte ma spero che la materia onirica si trasformi in tangibile realtà perché l'entusiasmo devo ritrovarlo in me, prima di tornare a sbirciare fuori dalla finestra.






permalink | inviato da Buon-Vento il 7/11/2009 alle 13:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


2 novembre 2009

Back in black (dress)

Sarei voluta andare a dormire presto, ma il sonno non è dalla mia parte e allora eccomi qui, di nuovo qui. Londra mi ha portato via dal blog perché da qualche tempo non mi era più possibile accedere alle pagine del cannocchio. 
Questo significa che sono di nuovo nella Capitale.. una brutta infiammazione mi ha riportato prima del previsto e la vita decide per noi... della serie è inutile fare programmi.
Tendenze nevrasteniche a parte non so quale Vale sta scrivendo queste righe... ovvio che c'è un vuoto grande in questo momento... e i motivi sono tanti... senza dire che io le quando sento le cose.. ho ragione... non per vantarmene, ma solo perché penso che lassù qualcuno mi abbia voluto dare una sensibilità sopra le righe. Grande dono e grande dolore perché il troppo sentire a volte non ti fa respirare. Ora da dove si riparte? Da tante belle speranze e dalla musica, della serie gallina vecchia fa buon brodo, ma almeno non è transgenica... con rispetto parlando.
In lista di attesa:
fisioterapia
studi linguistici
e riflessioni estetiche

per nutrire l'anima... che è sempre più importante del corpo...

Cheers!


Clan of Xymon - Consolation


I put my arms around you, your body stalls and droops
I give you consolation but there's nothing I can do
Estranged I listen to a voice so scared
Like a martyr from another world, I no longer share

The anguish of a thousand days, the fear of life like everyone
Against there is no chance to swim, you have to simply drift along

Everyday the sting moves deeper, one day it will reach your soul
It's near so close at hand for everyone

No more consolation, no more aggravation,
no more I am making changes for everyone

Your eyes are breaking, the curtain is to drop
You want her here but you never begged before
If I could only scream and silence your voice
I might achieve to wake you up and make you come to a stop
When my world is quiet and no one fills my head
I give it one more thought and put it back to bed

Everyday the sting moves deeper, one day it will reach your soul
It's near so close at hand I hope you understand

No more consultation, no more aggravation,
No more I am making changes for everyone




permalink | inviato da Buon-Vento il 2/11/2009 alle 1:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     settembre       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Voci nel vento
Storie
Citazioni
Riflessioni
Frammenti
Complicazione delle cose semplici
Tennis
La frase del giorno
Fotografie
L'oroscopo di internazionale.it
AmICici
Momenti di stage

VAI A VEDERE

Tennis.it

Articoli miei e info
Apcom
Turismo & Attualità
Chronica
Roma Motor Web
Racing World

Sport & Musica
David Ferrer
Tim Henman
Atp, il sito ufficiale
Roger Federer
Nautisail - Corsi di vela in Sardegna!
Coppa America, il sito ufficiale
Passione Ferrari

I miei blogger preferiti
La mia stella! Fausta :)
Azzurro Mucca
Il blog di Valemare
Tian Song, blog dall'altra parte del mondo
Nuvole Barocche
Il blog di After
Frammenti della piccola Amelie
Il blog di Daniela
Il blog di Chiara
Il blog di Antonio
Suibhne
Il blog di Alberto, fratello di sangue azzrurro!
La chica de bolsillo
Le nuvole di Elena
Il sito di Vittorio
Il sito di Gianluca
Il faro di Han
Pace e Amore
Aotearoa
Fabrizio, libero pensatore...
Gioia, la mia bassista preferita, Dark e non solo:P
Il sito di Luca
Boston George
Kassovitz
la dolce alex
Skizzi di mare...skizzi di vita ;)
Diana la mia Cuginetta :P
Il blog di Sergio
Il blog di Peppe
Martino e il suo amore...il cinema!
Supermax
Castenaso, amico di mio fratello Alberto 'o bassista!
Tech'n roll...Enzo on line!
Stati di agitazione, riflessioni & musica
Andrea di due, passione di giallo!
Modern life is.... Rubbish!
Crepax!!


Io sono fra quelli che affondano nell'onda
pronti a correre rischi temibili,
per afferrare una stella o un sole di mare,
sentire la gioia di essere vivi.
(Francisco Coloane)




Può forse una distanza materiale separarci
davvero dagli amici? Se desideri essere accanto
a qualcuno che ami, non ci sei forse già?
(Richard Bach)





La mia anima è fatta di ritmo e armonia;
nel mio essere tutto è musica e canto,
dal tristissimo requiem delle lacrime
alla melodia trionfale dell'allegria
(Poema latinoamericano)




Forse canterò jazz avanguardistico
cool-tribale-etnico sezione pop-romantica
oppure no
O forse inventerò la coca cola plastica
la musica cubista la pittura acrobatica
la neve colorata la cenere bagnata
un sole raffreddato la pioggia essiccata
un maltempo che ride e si diverte
un maestrale che corre alla rovescia
un maltempo che ride e si diverte
una maglietta portata alla rovescia


(Patrizia Laquidara - Oppure no)




Passo le notti nero cristallo
a sceglier le carte che giocherei
a maledire certe domande
che forse era meglio non farsi
mai
(Afterhours - Voglio una pelle splendida
)



Il viaggio provoca l'incontro
con l'altro e sarà sempre un
modo per andare incontro
a noi stessi
(Luis Sepulveda)




L’essenziale è sopravvivere
a qualunque condizione,
in piena facoltà d’intendere,
farò fronte all’impegno.
Adesso il vento è favorevole,
mi accingo ad issare le vele…
(Carmen Consoli - L'Alleanza)



 

 

Sei il suono, le parole
di ogni certezza persa dentro il tuo odore.
Siamo gli ostaggi di un amore
che esplode ruvido
di istinto e sudore.
(Subsonica - L'odore)



Saranno stati scogli di carbone dolce
dentro il ferro liquefatto di una luna
che squagliò il suo quarto dentro un suo quarto
come un brivido mulatto
o un bianco volar via di cuori pescatori
acqua secca di un bel cielo astratto
chissà se c'erano satelliti o comete
in un'alba senza rughe
larghe nuvole di muffa e olio
appaiate come acciughe
o una vertigine di spiccioli di pesci
nella luce nera di lattughe
e io dal mare venni e amare mi stremò
perché infiammare il mare non si può
(Claudio Baglioni - Io dal mare)



 

 

 Creative Commons License

 

 Buon vento is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

 

Ovviamente questo blog non rappresenta una testata giornalistica
in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. non puo',
pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge
n. 62 del 7.03.2001. Inoltre le immagini inserite in questo blog
sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro
pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate
comunicarmelo e saranno subito rimosse.

 

 

Ultime Notizie

CERCA