.
Annunci online

Buon-Vento
Pensieri in fuga


Riflessioni


21 marzo 2010

La notte deve portare consiglio

Ho ripreso a perdermi. Perdo me, tratti di me, istanti di me che invece dovrei conservare gelosamente,
Grinta, cuore, forza d'animo, elementi che sono in un eterno andare ma che non trovano la via ideale dove esprimersi. Tutto si produce in un'eterna sofferenza che non so gestire, che non mi sa aiutare a trovare un angolo di cielo, il mio, dove guardare questo mondo, dove essere utile per chi mi sta accanto, dove le mie urla possano trasformarsi in dolci nenie per cullare il riposo altrui.
Soffro di un soffocamento atipico, apatico, abulico...
Soffro e soffre anche la mia scrittura, sempre più incerta, sempre più fluttuante, piena di spazi vuoti che non so più riempire.
La vita è piena di attimi nulli e non so gestire queste emozioni che non sembrano che portare sempre allo stesso posto.
Animo, animo... la notte deve portare consiglio




permalink | inviato da Buon-Vento il 21/3/2010 alle 2:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 gennaio 2009

Dentro una scatola

Ho bisogno di sogni dorati e di stringerli tra le mani. Ho bisogno di sorrisi sinceri, di certezze oltre il cuore. Ho bisogno semplicemente che passi questo tempo, inutilmente teso all'infinito. Ho bisogno che le ore smettano di essere uguali, ho bisogno di sentirmi viva. Ho bisogno, ma non riesco a sognare chiusa in questa scatola da cui non riesco più a scappare.




permalink | inviato da Buon-Vento il 19/1/2009 alle 23:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


3 luglio 2008

Conto alla rovescia

Bianco, nero verde, viola, blu, forse bordeaux. Però ci sono anche il giallo, l'arancio, il rosso e l'azzurro. Colori che esprimono essenze e desideri, passato e futuro in un'attesa che non sa ancora bene su quali forme andranno a sciogliersi certe sensazioni. Voglio tornare ad urlare libera nel campo, a sentire i profumi intensi, le gocce della pioggia entrare a fondo nella pelle. Questa velocità a tutti i costi logora. Arriva il tempo dell'estate del silenzio, delle cavallette, dell'anguria, del blu e del giallo. L'estate è la mia stagione non solo perchè sono nata nella sua metà, ma perchè nell'intensità delle sue espressioni mi rispecchio. Quindi attendo. Attendo di chiudere occhi, mente e schermi paralleli per poter tornare a parlare con l'infinito che voglio desiderare. Respirare, voglio respirare perchè troppo spesso lo smog di città non è fatto solo dalle automobili.




permalink | inviato da Buon-Vento il 3/7/2008 alle 17:30 | Versione per la stampa


11 settembre 2007

Passaggi nordestini

Tante volte ho parlato del concetto di paura in queste pagine elettroniche. Paura di un esame, paura per un rapporto, paura per una fuga e paura per un impegno. Credo fermamente che sia il sentimento con cui più spesso ci troviamo a confrontarci nella nostra finitudine umana. Eppure.
Ho imparato che dalla paura a volte nascono gli sbagli peggiori forse per questo oggi a volte chiudo gli occhi e mi tuffo nell'impresa. Non ho imparato però, allo stesso tempo, ad avere fiducia nei miei mezzi che mi sembrano sempre quelli meno adatti a qualsiasi tipo di situazione da affrontare. Eppure nella riflessione continua e perpetua sulla paura una piccola certezza c'è: anche quando alzare lo sguardo costa tanta fatica bisogna farlo, altrimenti si rischia di perdere bellezze e sensazioni che poi potremmo rimpiangere. Ultimamente tutto questo mi capita nel lavoro dove vorrei essere all'altezza delle mie e altrui aspettative. Mi applico, m'ingegno, mi compongo e mi riscompongo alla ricerca della soluzione migliore forse una perdita inutile quando basterebbe seguire l'istinto del "in fondo cosa ho da perdere?". Eppure.
Eppure tante volte ancora oggi fatico ad alzare quello sguardo, fatico immensamente ad alzare una cornetta pensando di cadere nel ridicolo, ma alla fine per cosa? Quale certezza ho che chi sia di fronte a me sia migliore di me solo perchè con maggiore esperienza. Le cose, come sempre, credo sia necessario sentirle nel profondo. Se c'è un istinto bisogna seguirlo, viverlo senza lasciarsi sopraffare... ed il bello che tutto quello che sto scrivendo lo dice la mia razionalità perchè se seguissi fino in fondo ciò che sento forse mi chiuderei per sempre alla ricerca di un'atarassia magica senza se e senza ma. Sentire costa fatica e spesso non ne abbiamo la forza.

Certezze e incertezze... io so di non sapere, ma ho tanta voglia di vivere.




permalink | inviato da Buon-Vento il 11/9/2007 alle 11:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


20 marzo 2007

Dopo pioggia, neve e grandine...






permalink | inviato da il 20/3/2007 alle 21:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


29 novembre 2006

Vorrei regalare un sorriso...

Mescolare, ricordare, annegare, ripartire, pensare, affrontare, sentire, obliare.
Sinonimi e contrari, opere e omissioni.
Non è possibile andare sempre indietro volendo correre avanti.




permalink | inviato da il 29/11/2006 alle 1:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


16 novembre 2006

Contraddizioni

E' tutto il giorno che vorrei scrivere qualcosa. Che m'interrogo sull'intricata ragnatela che avvolge il mio animo. Perchè è difficile capire i propri sentimenti? Eppure dovrebbero essere le nostre sensazioni a guidarci. Non sono un tipo razionale e questo l'ho sempre saputo, ammesso e amato. Perchè io amo il mio essere irrazionale, anche se ultimamente lo tengo molto a freno. E il più delle volte perchè non viene capito...anzi compreso, che credo sia qualcosa di molto più profondo.
Insomma... anche se sto cercando di vivere quello che sento, se mi fermo a pensare a quel che voglio davvero entro in crisi. Penso a certi sguardi, dove vanno? Dove mi portano? Perchè hanno questa capacità di confondere tutto? Amore... ancora devo capire cos'è. Anche se a volte mi chiedo se quell'irrefrenabile voglia di sentirlo, vederlo o di non percepire quell'assenza potrebbe esserne un indice da non sottovalutare...




Here is a song
From the wrong side of town
Where I'm bound
To the ground
By the loneliest sound
That pounds from within
And is pinning me down

Here is a page
From the emptiest stage
A cage or the heaviest cross ever made
A gauge of the deadliest trap ever laid

And I thank you
From bringing me here
For showing me home
For singing these tears
Finally I've found
That I belong here

The heat and the sickliest
Sweet smelling sheets
That cling to the backs of my knees
And my feet
I'm drowning in time
To a desperate beat

And I thank you
From bringing me here
For showing me home
For singing these tears
Finally I've found
That I belong

Feels like home
I should have known
From my first breath

God send the only true friend
I call mine
Pretend that I'll make amends
The next time
Befriend the glorious end of the line

And I thank you
From bringing me here
For showing me home
For singing these tears
Finally I've found
That I belong here







permalink | inviato da il 16/11/2006 alle 23:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


16 ottobre 2006

Musica e non solo

Chi ha il pane non ha i denti e viceversa. Si è una frase fatta, ma ora più che mai credo sia l'espressione migliore per descrivere questo momento. Le difficoltà di questo ultimo periodo col gruppo non mi mettono molto di buon umore, anzi per meglio dire mi fanno riflettere, non sull'opportunità di mollare sia ben chiaro, ma su come le ciambelle, specie in ambito musicale, vengano fuori molto raramete col buco... o nel caso vengano siano molto poco circolari e ogni caso, siano tali, solo dopo molti tentativi. Forse questo non è solo il limite della musica, ma anche il suo lato, in un certo qual modo, positivo. Pochi si elevano, anche se molti sembrano sfiorare certe altezze...ma sono altezze create sul vuoto e fortuna che ce ne possiamo rendere conto.
Riascolto alcuni vecchi pezzi, non miei, e come al solito torno a pensare ad un certo talento sprecato. Canzoni molto pungenti, sin dalla prima volta che ho avuto il piacere e l'onore di sentirle ero rimasta ben impressionata, ma non sono l'unica a cui hanno fatto tale effetto. Fino ad oggi chiunque, anche se a dir la verità il numero dei fortunati è piuttosto esiguo, ha sentito quei brani non ha potuto far altro che apprezzare l'abilità di chi li eseguiva.
Ora io guardo noi, certo abbiamo le nostre peculiarità, ma potremo mai incantare qualcuno al primo ascolto? Dubbi leggittimi...






permalink | inviato da il 16/10/2006 alle 0:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


14 ottobre 2006

Bellezza

E' quel senso di smarrimento che provo quando uno sguardo oltrepassa le barriere della mia anima.




permalink | inviato da il 14/10/2006 alle 2:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


3 settembre 2006

Di ritorno

Uscire e rivedere la tua città, ancora silenziosa per certi versi, per altri ti parla e non poco della tua vita. Ogni angolo sembra animato da un ricordo, quella luce, quella canzone, il profilo di una macchina... qualsiasi viaggio, breve o lungo, che tu intraprendi al suo interno ti ricorda quello che sei, gli attimi di felicità intensa vissuti, una certa routine che forse, preda di qualcosa di tuo da tenere stretto, mantieni nella prassi quotidiana.
E' bello emozionarsi nel passare del paesaggio, mentre la musica va e il tuo cuore segue il suo incessante andare...




permalink | inviato da il 3/9/2006 alle 2:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Voci nel vento
Storie
Citazioni
Riflessioni
Frammenti
Complicazione delle cose semplici
Tennis
La frase del giorno
Fotografie
L'oroscopo di internazionale.it
AmICici
Momenti di stage

VAI A VEDERE

Tennis.it

Articoli miei e info
Apcom
Turismo & Attualità
Chronica
Roma Motor Web
Racing World

Sport & Musica
David Ferrer
Tim Henman
Atp, il sito ufficiale
Roger Federer
Nautisail - Corsi di vela in Sardegna!
Coppa America, il sito ufficiale
Passione Ferrari

I miei blogger preferiti
La mia stella! Fausta :)
Azzurro Mucca
Il blog di Valemare
Tian Song, blog dall'altra parte del mondo
Nuvole Barocche
Il blog di After
Frammenti della piccola Amelie
Il blog di Daniela
Il blog di Chiara
Il blog di Antonio
Suibhne
Il blog di Alberto, fratello di sangue azzrurro!
La chica de bolsillo
Le nuvole di Elena
Il sito di Vittorio
Il sito di Gianluca
Il faro di Han
Pace e Amore
Aotearoa
Fabrizio, libero pensatore...
Gioia, la mia bassista preferita, Dark e non solo:P
Il sito di Luca
Boston George
Kassovitz
la dolce alex
Skizzi di mare...skizzi di vita ;)
Diana la mia Cuginetta :P
Il blog di Sergio
Il blog di Peppe
Martino e il suo amore...il cinema!
Supermax
Castenaso, amico di mio fratello Alberto 'o bassista!
Tech'n roll...Enzo on line!
Stati di agitazione, riflessioni & musica
Andrea di due, passione di giallo!
Modern life is.... Rubbish!
Crepax!!


Io sono fra quelli che affondano nell'onda
pronti a correre rischi temibili,
per afferrare una stella o un sole di mare,
sentire la gioia di essere vivi.
(Francisco Coloane)




Può forse una distanza materiale separarci
davvero dagli amici? Se desideri essere accanto
a qualcuno che ami, non ci sei forse già?
(Richard Bach)





La mia anima è fatta di ritmo e armonia;
nel mio essere tutto è musica e canto,
dal tristissimo requiem delle lacrime
alla melodia trionfale dell'allegria
(Poema latinoamericano)




Forse canterò jazz avanguardistico
cool-tribale-etnico sezione pop-romantica
oppure no
O forse inventerò la coca cola plastica
la musica cubista la pittura acrobatica
la neve colorata la cenere bagnata
un sole raffreddato la pioggia essiccata
un maltempo che ride e si diverte
un maestrale che corre alla rovescia
un maltempo che ride e si diverte
una maglietta portata alla rovescia


(Patrizia Laquidara - Oppure no)




Passo le notti nero cristallo
a sceglier le carte che giocherei
a maledire certe domande
che forse era meglio non farsi
mai
(Afterhours - Voglio una pelle splendida
)



Il viaggio provoca l'incontro
con l'altro e sarà sempre un
modo per andare incontro
a noi stessi
(Luis Sepulveda)




L’essenziale è sopravvivere
a qualunque condizione,
in piena facoltà d’intendere,
farò fronte all’impegno.
Adesso il vento è favorevole,
mi accingo ad issare le vele…
(Carmen Consoli - L'Alleanza)



 

 

Sei il suono, le parole
di ogni certezza persa dentro il tuo odore.
Siamo gli ostaggi di un amore
che esplode ruvido
di istinto e sudore.
(Subsonica - L'odore)



Saranno stati scogli di carbone dolce
dentro il ferro liquefatto di una luna
che squagliò il suo quarto dentro un suo quarto
come un brivido mulatto
o un bianco volar via di cuori pescatori
acqua secca di un bel cielo astratto
chissà se c'erano satelliti o comete
in un'alba senza rughe
larghe nuvole di muffa e olio
appaiate come acciughe
o una vertigine di spiccioli di pesci
nella luce nera di lattughe
e io dal mare venni e amare mi stremò
perché infiammare il mare non si può
(Claudio Baglioni - Io dal mare)



 

 

 Creative Commons License

 

 Buon vento is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

 

Ovviamente questo blog non rappresenta una testata giornalistica
in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. non puo',
pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge
n. 62 del 7.03.2001. Inoltre le immagini inserite in questo blog
sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro
pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate
comunicarmelo e saranno subito rimosse.

 

 

Ultime Notizie

CERCA